Abruzzo: Autunno nel Parco D’Abruzzo, 4 giorni nei boschi dei grandi animali totem

Prenotazioni e maggiori dettagli: +39 380 765 18 94 , preferibilmente su whatsapp o sms
Attività destinata ai soci Itinarrando

Quando: Giovedì 13 Ottobre ore 9.00

Dove andremo e Cosa Faremo:
Quattro giorni nel Parco D’Abruzzo Lazio e Molise tra grandi panorami, colori caldi d’autunno e nei boschi del cervo, del lupo e dell’orso. E non solo. Una quattro giorni di gusto alla scoperta dei sapori d’Abruzzo con cucina tipica in una location da favola!

– GUIDA: Alex Vigliani, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE operante ai sensi della legge 4/2013 codice – LA465 – P.IVA 03095230607

DESCRIZIONE e PROGRAMMA

GIORNO 1 – 13 ottobre 2022

Appuntamento ore 9.00, Opi (il luogo preciso verrà comunicato in fase di prenotazione attraverso invio di localizzazione GPS) già pronti per l’escursione

Escursione 1: La Valle dipinta a mano, la Val Fondillo e Valico delle Gravare.

Uno degli scorci più tipici del Pnalm è la Val Fondillo, questa splendida valle incastonata nel cuore del Pnalm tra lo scrosciare delle acque e giochi di colore pastello. Raggiungeremo quindi insieme il Valico delle Gravare, il confine tra Lazio e Abruzzo. Ritorno sullo stesso sentiero.

Termine escursione, spostamento e sistemazione in hotel. Cena e pernotto.

Dati tecnici: Lunghezza 17 km

Dislivello: 850 m

Difficoltà: Mediamente impegnativo

Pranzo al sacco (non incluso)

Pernottamento: hotel – camera doppia

Pasti inclusi: colazione e cena

—————————————————————————-

GIORNO 2 – 14 ottobre 2022

Colazione e partenza per la seconda escursione.

Escursione 2: la Val di Rose e la Val Jannanghera

Non si può pensare all’autunno nel Parco senza la Val di Rose. Con un anello spettacolare e mai monotono raggiungeremo il rifugio di Forca Resuni. Saremo nel cuore della riserva integrale. Procedendo silenziosamente potremmo avvistare alcuni camosci solitamente impegnati sulle balze del Passo del Cavuto.

Termine escursione, spostamento e rientro in hotel. Cena e pernotto.

Dati Tecnici: Lunghezza: 15 km

Dislivello: 950 m

Difficoltà: Mediamente Impegnativo.

Pranzo al sacco (non incluso)

Pernottamento: hotel – camera doppia

Pasti inclusi: colazione e cena

——————————————————————————-

GIORNO 3 – 15 ottobre 2022

Colazione e partenza per la terza escursione

Escursione 3: Il gigante del Parco: Il Monte Marsicano (2245 m), il padre di un popolo di incantatori di serpenti e guaritori.

Quasi all’alba ci sposteremo verso l’abitato di Opi. Qui prenderemo il sentiero, deciso, che si inerpica prima tra boschi, poi su declivi prativi sulle pendici del Monte Marsicano. Dalla vetta il panorama è grandioso, lungo il percorso è possibile osservare cervi al pascolo.

Fine escursione, spostamento e rientro in hotel.

Dati Tecnici: Lunghezza: 13 km

Dislivello: 1250 m

Difficoltà: Impegnativo

Pranzo al sacco (non incluso)

Pernottamento: hotel – camera doppia

Pasti inclusi: colazione e cena

———————————————————————————-

GIORNO 4 – 16 ottobre 2022

Colazione, check out e partenza per la quarta escursione

Escursione 4: Traversata da Passo Godi a Barrea al balzo delle fate lungo le valli del cervo e dell’orso.

Da Passo Godi risalendo verso Cima dello Scalone percorreremo tutta l’incredibile cresta panoramica che si affaccia su Balzo delle Fate, tipica formazione rocciosa che cade a picco sulla valle. Da qui, tra i colori autunnali, sarà possibile ancora una volta incontrare il cervo nobile, il grande protagonista della nostra 4 giorni!

Fine escursione e fine dei servizi.

Dati Tecnici: Lunghezza: 15 km

Dislivello: 850 m +

1450 m –

Difficoltà: Mediamente Impegnativo

Pranzo al sacco (non incluso)

Pasti inclusi: colazione

—————————————————————————–

Data chiusura iscrizioni: 10 Settembre 2022.

Numero partecipanti: (minimo 10, massimo 25)

———————————————————

APPUNTAMENTO FINALE:

– Giovedì 13 Ottobre 2022 ore 8.30 – Opi (il luogo preciso verrà comunicato attraverso invio di localizzazione GPS)

Cosa portare:
SCARPONI DA TREKKING OBBLIGATORI, ZAINO E ACQUA (MIN. 2 LT)

Abbigliamento:
Pantaloni lunghi, vestiario a strati da maglietta a maniche corte a pile a guscio, cappellino da sole o copricapo, scaldacollo in lana o cotone secondo condizioni, ghette, un capo caldo, guanti, cappello di lana

Attrezzatura:

Giacca antipioggia, acqua (2 l), una bevanda calda, bastoncini da trekking, maglietta di ricambio, un cambio completo da lasciare in auto scarpe comprese, occhiali da sole, crema protettiva, torcia (sempre nello zaino!)

Alimentazione:

Snack energetici, barrette, frutta secca, frutta, per il pranzo al sacco consigliati pasti leggeri e facilmente digeribili

Scrivici!
X