Lazio (RI): Monte Tancia (1292 m): storie “ai margini” tra sacro e profano, sul tetto dei Sabini

Prenotazioni e maggiori dettagli: +39 380 765 18 94 , preferibilmente su whatsapp o sms
Attività destinata ai soci Itinarrando

Quando: Sabato 17 Settembre ore 9.00

Dove andremo e Cosa Faremo:

Con un facile percorso, che si snoda tra freschi boschi, panoramiche creste e ampi pianori verdissimi, raggiungeremo la vetta del Monte Tancia, che con i suoi 1292 m costituisce il punto più alto dei Monti Sabini.
Partiremo dall’Osteria del Tancia, una bella costruzione realizzata sui resti di un’antico punto di sosta e ristoro risalente al XV secolo, un tempo punto di riferimento per quei viaggiatori e commercianti in viaggio dalla Valle del Tevere al Reatino.

 GUIDA: Luana Ricci, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE operante ai sensi della legge 4/2013 codice – LA485 – P.IVA 16052431000
– Accompagnatori: Stefano Ruggeri – Alessandro Bartolino


Dati tecnici:
Lunghezza 10 km
Dislivello: 500 m
Difficoltà: Poco Impegnativo

Appuntamento finale: – Monte San Giovanni in Sabina (RI), il luogo preciso verrà comunicato in fase di prenotazione.

Cosa portare:
SCARPONI DA TREKKING OBBLIGATORI, ZAINO, ACQUA (MIN. 2 LT), SACCO A PELO, MATERASSINO/STUOINO, BASTONCINI.

Abbigliamento:
Pantaloni lunghi, vestiario a strati da maglietta a maniche corte a pile a guscio, cappellino da sole o copricapo, scaldacollo in lana o cotone secondo condizioni, ghette, un capo caldo, guanti, cappello di lana

Attrezzatura:

Giacca antipioggia, acqua (2 l), una bevanda calda, bastoncini da trekking, maglietta di ricambio, un cambio completo da lasciare in auto scarpe comprese, occhiali da sole, crema protettiva, torcia (sempre nello zaino!)

Alimentazione:

Snack energetici, barrette, frutta secca, frutta, per il pranzo al sacco consigliati pasti leggeri e facilmente digeribili

Scrivici!
X