Infinito camminare: cercati ancora e ritrova te stesso con le ginocchia sbucciate e gli occhi di bambino

da | 20 Gen 20 | Pensieri in cammino | 0 commenti

Passi una mano sulle ginocchia.
Quella cicatrice ti riporta a qualche anno fa. Era il viale polveroso che portava a casa tua e hai battuto quel punto così forte che ancora al pensiero senti il male che ti si infila dentro.
Poi ti sei rialzato, sei andato oltre e hai attraversato sentieri con l’avida voglia di chi il mondo vuole scoprire.
E sei caduto mille volte e mille volte ancora ti sei rialzato.
Oggi ti appresti a nuovi cammini ed è l’emozione della prima volta che vai cercando per dare un senso a tutto.
Ma hai risposte in una tasca bucata e sicurezze usate e abusate che ormai non valgono più.
E allora? E allora c’è ancora un unico punto fermo, un’ultima possibilità: quello specchio in cui puoi ancora fissarti e trovare gli occhi di quel bambino che aveva male dopo una caduta, che zoppicava con le guance rigate dal pianto, ma la cui voglia di vedere il mondo – e poco importa che fosse la strada dietro casa – era più forte di ogni dolore.
Non fermarti, cercati ancora e ritrova te stesso: ancora una volta nell’infinito camminare.

ULTIMI POST

Via degli Dei ottobre 2022

Via degli Dei ottobre 2022

Resoconto di Alex Vigliani La Via degli Dei è attualmente uno dei cammini più conosciuti in Italia, attraversa l'Appennino Tosco Emiliano in punta di piedi, in equilibrio su crinali su cui la storia ha impresso i propri segni. Tra i 120 e i 140 km a seconda delle...

Islanda: Un viaggio alla riscoperta del tempo

Islanda: Un viaggio alla riscoperta del tempo

di Luana Ricci È la terra degli elementi per eccellenza, dove la roccia nera si fonde col ghiaccio, con l’acqua e col fuoco inun mirabile gioco che toglie il fiato. Il pianeta esprime sé stesso nelle sue forme più pure, lasciando l’animoperdersi nei suoi ricordi più...

Grecia: Il Monte Olimpo, là dove banchettano gli dei

Grecia: Il Monte Olimpo, là dove banchettano gli dei

di Alex Vigliani Della salita al Monte Olimpo leggerete qualsiasi cosa. Relazioni veritiere e relazioni fatte all'acqua di rosa da chi non è mai arrivato nemmeno a Skala e che, fermatosi al rifugio e al caldo di due polpette e un piatto di spaghetti "alla bolognese",...

Share This
Scrivici!