Infinito camminare: cercati ancora e ritrova te stesso con le ginocchia sbucciate e gli occhi di bambino

Gennaio 20, 2020by Alex Vigliani0

Passi una mano sulle ginocchia.
Quella cicatrice ti riporta a qualche anno fa. Era il viale polveroso che portava a casa tua e hai battuto quel punto così forte che ancora al pensiero senti il male che ti si infila dentro.
Poi ti sei rialzato, sei andato oltre e hai attraversato sentieri con l’avida voglia di chi il mondo vuole scoprire.
E sei caduto mille volte e mille volte ancora ti sei rialzato.
Oggi ti appresti a nuovi cammini ed è l’emozione della prima volta che vai cercando per dare un senso a tutto.
Ma hai risposte in una tasca bucata e sicurezze usate e abusate che ormai non valgono più.
E allora? E allora c’è ancora un unico punto fermo, un’ultima possibilità: quello specchio in cui puoi ancora fissarti e trovare gli occhi di quel bambino che aveva male dopo una caduta, che zoppicava con le guance rigate dal pianto, ma la cui voglia di vedere il mondo – e poco importa che fosse la strada dietro casa – era più forte di ogni dolore.
Non fermarti, cercati ancora e ritrova te stesso: ancora una volta nell’infinito camminare.

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SOCIAL
NEWSLETTER

    SEDE

    Via Angeloni 3-5
    03100 Frosinone (FR)

    +39 380 765 1894

    info@itinarrando.com

    https://www.itinarrando.com/wp-content/uploads/2023/11/Itinarrando-Logo-Footer-2023-320x75.png

    Itinarrando Trekking Adventures in Hi-Fi
    di Itinarrando soc. Coop
    P.IVA: 03190470603 – PEC: itinarrandocoop@pec.it

    https://www.itinarrando.com/wp-content/uploads/2023/11/Itinarrando-Heymondo-Logo-320x65.png